Rigenerazione ossea: un intervento efficace per l’inserimento degli impianti

Esistono numerosi casi nel campo odontoiatrico in cui il paziente non possiede il necessario volume osseo per l’installazione di un impianto. Quella che viene definita “atrofia ossea” è molto comune e può essere contrastata con un metodo chirurgico piuttosto semplice: la rigenerazione ossea. È indicata nei casi di assenza dell’osso a prescindere dal numero di denti che nella mascella si debba sostituire. Viene adottata dopo un attento studio sulla quantità e la qualità di osso a disposizione e, a seconda dei materiali usati e della metodologia d’intervento, la rigenerazione ossea può durare dai quattro ai sei mesi, dopo i quali si procede all’implantologia.

Come può essere contrastata la mancanza di osso?

L’atrofia ossea può essere contrastata in quattro maniere diverse:

  1. Rigenerazione ossea guidata (GBR acronimo di Guided Bone Regeneration - Rigenerazione ossea guidata)

  2. Innesto a blocco

  3. Espansione di cresta (Spliti Crest)

  4. Rialzo del seno mascellare

La mancanza d’osso perlopiù può essere causata dalla pregressa perdita di denti oppure dalla paradontite (perdita d’attacco dei denti rispetto all’alveolo). L’aumento di volume osseo si può effettuare contemporaneamente all’intervento impiantare (rigenerazione ossea perimplantare) oppure prima di effettuare la chirurgia implantare (rigenerazione ossea premplantare).

Rigenerazione ossea guidata

La rigenerazione ossea guidata mira alla formazione di un nuovo osso in concomitanza con l’inserimento dell’impianto, tramite l’uso di particolari membrane. Sono due le fasi di questo processo:

  • Procedimento bifasico: consiste nell’applicazione delle membrane al fine di raggiungere la disponibilità ossea sufficiente per l’inserimento dell’impianto (che avverrà in un secondo tempo).

  • Procedimento monofasico: si applicano le membrane e l’impianto nello stesso intervento.

In questo studio si pratica la rigenerazione ossea verticale con i fattori di crescita “PRF”, usando osso e sangue del paziente stesso, in modo tale da ottenere un’ottima qualità dell’osso rigenerato.

 

Richiedi informazioni al centro odontoiatrico

Accetto le regole sulla Privacy

Accetta   Rifiuta 

Richiedi subito un preventivo gratuito!

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.